Dopo ritardi causa neve, mercoledì finalmente il Club Antilettura si è riunito per commentare Il rinomato catalogo Walker & Dawn!

Il titolo è stato scelto a dicembre, è firmato da Davide Morosinotto e ha vinto il Premio Andersen 2017 com Miglior libro oltre i 12 anni.

È un romanzo che ha conquistato tutti i partecipanti dell’Incontro e non solo, e che si è rivelato sorprendente 

 

 

La trama

Eravamo partiti in quattro. 
Te Trois il coraggioso, che voleva dominare la vita. 
Eddie lo sciamano, che voleva scoprire i segreti. 
Tit che era piccolo, ma grande quando c’era bisogno. 
E Julie, l’invulnerabile, che voleva essere felice.

Te Trois, Eddie, Tit e Julie non potrebbero essere più diversi, e neppure più amici. 
In comune hanno un catalogo di vendita per corrispondenza, tre dollari da spendere e una gran voglia di scoprire il mondo. E quando, anziche la rivoltella che hanno ordinato, arriva un vecchio orologio che nemmeno funziona, i quattro non ci pensano due volte e partono verso Chicago, per farselo cambiare. Fra un treno merci e un battello a vapore sul Mississippi, si troveranno alle prese con un cadavere nelle sabbie mobili, imbroglioni e bari di professione, poliziotti corrotti, cattivi che sembrano buoni e buoni che non lo sono affatto per non parlare di un delitto irrisolto e di molti, molti soldi! 
Un’avventura con quattro protagonisti che avrebbero potuto essere i migliori amici di Tom Sawyer.

I commenti del Club

Il romanzo è molto scorrevole e cattura con le vicende di quattro amici che affrontano le complessità e le difficoltà di un mondo duro, complesso, a tratti crudele. Morosinotto ricostruisce con perizia un’ambientazione suggestiva come il Mississippi e i battelli a vapore, così come un’America ancora selvaggia e fatta di paesini dispersi nel nulla. La narrazione viene portata avanti passando da un personaggio all’altro man mano che la storia va avanti, con degli stacchi netti e una caratterizzazione molto dettagliata dei quattro diversi protagonisti. 

Come già anticipato, questa volta il gruppo si è diviso meno rispetto alla prima lettura (Tutta colpa delle meduse, di Ali Benjamin), anche se qualcuno ha trovato un po’ lenta e faticosa la parte iniziale del romanzo (c’è anche chi per deformazione professionale ha un po’ tribolato nel leggere di questi quattro bambini che scappano di casa senza guardarsi indietro), mentre altri hanno trovato il cambio di punti di vista un po’ spiazzante per certi versi. In ogni caso abbiamo concordato tutti che è un romanzo storico molto moderno, che ricrea l’epoca fin nei minimi dettagli senza puritanesimo nel linguaggio e nelle azioni (apprezzata molto la parentesi iniziale in cui l’autore spiega che il linguaggio e certi comportamenti, come il fatto che i protagonisti giovanissimi fumino, erano socialmente accettati all’epoca, ma che non per questo vanno ripetuti), riprendendo alcuni temi dei grandi romanzi americani per ragazzi e offrendo tanti spunti di riflessione su temi molto attuali.

Qualcuno ha posto una domanda: ma si tratta davvero di un romanzo per ragazzi, o strizza più l’occhio agli adulti? E, ha aggiunto, i ragazzi contemporanei sono disposti a leggere un libro così lontano per ambientazione dal loro quotidiano?

La maggioranza di noi pensa di sì, un po’ perché le quote giovani del gruppo lo hanno amato, un po’ perché qualcuno lo ha già portato nelle scuole con un progetto di lettura ad alta voce e ha ipnotizzato gli studenti… Ma in generale perché il catalogo parla di temi universali: i primi amori, le difficoltà della preadolescenza, la voglia di avventura, le difficoltà di Julie di farsi accettare alla pari pur essendo una ragazza, la discriminazione del diverso… Tematiche in cui è facile riconoscersi, e trovare dei punti di contatto.

In sintesi… LO ABBIAMO ADORATO! 

Nella seconda parte dell’incontro, abbiamo deciso la prossima lettura:

I titoli proposti durante l'incontro

  • Luna Park
  • Più veloce del vento
  • Lo spacciatore di fumetti
  • Un ragazzo normale
  • La strada più pericolosa del mondo
  • L’evoluzione di Calpurnia
  • Il bambino con il pigiama a righe
  • Sette minuti dopo la mezzanotte
  • Continua a camminare
  • Cento passi per volare
  • La figlia del dottor Baudoin
  • Pax
  • Contro corrente
  • Cento passi per volare
  • Mio fratello è un custode
  • La scuola dal tetto di paglia
  • Gordon Pym

 

Questi i titoli proposti… Abbiamo deciso di leggere due titoli questa volta, e i due più votati sono stati Luna Park di Livia Rocchi e Più veloce del vento di Tommaso Percivale.

Appuntamento al 17 maggio!

PS: Menzione speciale per Federico, che ha preparato una torta buonissima per l’incontro! 

 

 

Chiudi il menu
Vai alla barra degli strumenti